Recensione LEGO Ideas 21303 - WALL•E

 /   / 

Recensione LEGO Ideas 21303 - WALL•E


Indice

Introduzione

Uno dei set LEGO Ideas più attesi, Wall•E diventa finalmente un set ufficiale dopo aver passato con successo la selezione dei progetti con il quale ha dovuto gareggiare. Dotato di cingoli funzionanti e di arti completamente snodabili, nonchè di vano apribile sul petto, è un set che oltre ad essere molto riuscito dal punto di vista estetico, risulta anche essere altamente giocabile.

La sua pubblicazione, come vedremo, ha avuto qualche problema che ha richiesto addirittura il ritiro dal mercato, ma la correzione di questo difetto è facilmente attuabile come vi mostrerò fra poco.

Prima di avventurarci nella recensione, ecco qualche dato tecnico:

  • Nome: WALL•E
  • Codice: 21303
  • Tema: Ideas
  • Pezzi: 677
  • Minifigure: Nessuna
  • Data di pubblicazione: 1° Settembre 2015
  • Prezzo: EUR €49,99 / GB £39.99 / US $59.99 / CA $69.99

Ecco la descrizione ufficiale del set:

Costruisci, esponi e gioca con WALL•E!

Costruisci la bellissima e dettagliata versione LEGO® di WALL•E, l'ultimo robot rimasto sulla Terra! Creato da Angus MacLane, animatore e regista di Pixar Animation Studios, e selezionato dai membri di LEGO Ideas, questo modello è stato sviluppato in contemporanea con l'adorabile personaggio animato del classico film Pixar. La versione LEGO, il cui Il perfezionamento ha richiesto quasi dieci anni, incorpora molte delle autentiche caratteristiche di WALL•E, tra cui collo articolato, testa regolabile, braccia alzabili, abbassabili e girevoli, mani "artiglianti" e cingoli funzionanti. Con un comparto dotato di sportello apribile, potrai ripulire il pianeta dalla spazzatura in un battibaleno! Il set include anche un opuscolo sul designer e il film d'animazione della Pixar.

  • Dotato di collo articolato, testa regolabile, braccia altamente mobili, mani artiglianti, comparto apribile e cingoli funzionanti
  • Include anche l'elemento ultima-pianta-sulla-Terra
  • Costruisci un'autentica replica dell'adorabile robot in mattoncini LEGO®!
  • Ideale per l'esposizione o il gioco di ruolo
  • Inclina il collo e regola la testa
  • Sposta le braccia in su e in giù e da un lato all'altro
  • Afferra la pianta con le mani artiglianti di WALL•E
  • Apri e chiudi il comparto
  • Include un opuscolosul designer e il film d'animazione della Pixar
  • Il regalo perfetto per i fan di LEGO® e WALL•E di tutte le età!
  • Misura 18 cm di altezza, 16 cm di lunghezza e 16 cm di larghezza

Scatola

Iniziamo dalla scatola, che come i precedenti set LEGO® Ideas, è del tipo “Premium”: cartoncino più spesso, la sensazione di qualità è superiore a quella delle scatole dei set tradizionali e come per i set della linea Architecture ha il coperchio “ribaltabile”. La scatola è di dimensioni maggiori rispetto agli altri set Ideas (sono molto più simili a quelle dei set Architecture di maggiori dimensioni) ma con maggiori altezza e larghezza.

LEGO Ideas WALL E 21303LEGO Ideas WALL E 21303 6

Le immagini sulla parte anteriore e su quella posteriore sono state inserite “per il lungo” (cioè in verticale) anziché “per il largo” (cioè in orizzontale), rendendo il layout molto più armonioso e molto simile ad un grosso libro. In particolare, le immagini sul lato corto sono tratte dal film WALL · E.

Libretto delle istruzioni

Le istruzioni sono stampate su di una carta di qualità superiore e le pagine sono ben rilegate. Sembra non esista il problema delle pagine che si staccano come nei libretti dei precedenti set LEGO® Ideas, ed anche questa volta il paragone più azzeccato è quello con i libretti di istruzioni dei set Architecture.

Il primo paio di pagine parlano del film WALL · E e della sua trama. A seguire, alcune informazioni e dettagli sul creatore del set nonché scenografo, Angus MacLane, il quale come sappiamo è stato il regista e il capo animatore per il film.

Il set contiene 677 pezzi, e la scatola contiene nove sacchetti non numerati e il libretto di istruzioni. La cosa fantastica però è che NON CI SONO ADESIVI!!!

Costruzione

Come ho detto prima, tutti e nove sacchi inclusi nel set non sono numerati, che significa che sono tornato alle mie radici LEGO e ho versato tutti i pezzi in un grande mucchio.

La costruzione inizia con il “corpo” di WALL · E. Non c'è niente di troppo complicato su questa sezione in quanto comprende solo un semplice montaggio di brick per andare a creare il caratteristico corpo cubico del simpatico robottino, il quale, come nel film, si può aprire per rivelare il vano porta-rifiuti. Nel mentre che si sta costruendo, si noterà la gran quantità di brick e plate “bright orange” (il “giallo” tipico di WALL · E), destinati ad essere montati ai lati del corpo; si passa poi alla costruzione delle “braccia”, che saranno poi in grado di scorrere avanti e indietro rispetto al “torso” cubico. Un paio di connettori in gomma LEGO Technic daranno alle due braccia quel minimo di “frizione” in modo che non si muovano una volta messi nella posizione desiderata.

LEGO Ideas WALL E 21303 3

La parte anteriore del corpo si può aprire per mostrare la tritarifiuti. La parte superiore del pannello ha un tile 2x2 stampato (niente adesivi!!!) che mostra il livello di carica solare, mentre in quella inferiore altre due tile, anch’essi stampati (niente adesivi!!!), una 2x4 e una 2x2, vanno a comporre il suo “nome” (WALL · E). Sul retro invece, sono state riprodotte le “presse idrauliche” della tritarifiuti.

Il passo successivo è quello della costruzione delle due “gambe” di WALL · E, ovvero i due cingoli posti a lato del piccolo “corpicino cubico”. Vengono realizzati perlopiù con parti LEGO Technic (ovviamente) e sfruttano il modello più recente di “cingoli larghi” che hanno debuttato proprio quest’anno. Il risultato finale è decisamente molto simile, per forma e proporzioni, al modello cinematografico cui si ispirano.

A questo punto si arriva a montare il “collo” e la “testa”. Per unire gli “occhi” (che nel film si capisce essere delle telecamere) e la “testa” al “collo” si utilizzano delle parti “click-hinge” (giunti sferici ad incastro) di “provenienza” Technic e Bionicle. Ogni sezione viene creata con alcune tecniche particolarmente “pulite”. La costruzione degli occhi è davvero interessante e "formativa": è stata infatti utilizzata una serie di tecniche SNOT (acronimo che sta per Stud Not On Top, ovvero una tecnica per la quale gli Snot, cioè i “pallini” tipici della parte superiore dei brick e dei plate non sono posizionati verso l’alto, dando alla costruzione un aspetto del tutto liscio). Ovviamente questa particolare tipologia di costruzione richiede un numero superiore di pezzi e parti (dal momento che i brick e i plate devono essere girati di 90°), il che fa aumentare il peso di ciò che si costruisce.

LEGO Ideas WALL E 21303 4

Finiti gli occhi, tocca agli “avambracci” ed alle “manine” essere costruite. Il fissaggio alle braccia e quindi al “torso” è fatto anche in questo caso tramite dei “Click-Hinge” (giunto sferico). Le “mani” sono state invece realizzate semplicemente con dei plate “flag” (bandiere), ma l’effetto è molto realistico.

Riassumendo

Il modello di WALL · E risultante dal montaggio del set è estremamente dettagliato e replicato molto fedelmente rispetto al protagonista del film del 2008. Il modello è infatti completo persino di Hal, l’amico scarafaggio del robottino, che è stato replicato con un plate 1x2 e una “antenna”. La testa è la mia parte preferita del costruire, perché è lì che WALL · E si distingue, sia il film e il set. Grazie al sistema con cui gli “occhi” sono fissati alla “testa” infatti, è possibile ottenere un sacco di espressioni, che aumentano ulteriormente agendo sulla messa in posa delle “braccia” e delle “mani”.

LEGO Ideas WALL E 21303 5
Ci sono poi anche altri dettagli che rendono “speciale” questo set.
Le braccia hanno una gamma piuttosto ampia di movimenti, ma non può ruotare verso l'interno (in pratica non c’è il “gomito”); peccato che per contro, diversamente dalla versione cinematografica del robottino, non ci sono strisce sulle braccia. Peccato davvero perché invece tanti altri piccoli particolari e dettagli sono invece stati riprodotti fedelmente. I “polsi” hanno la propria articolazione, così come le “mani” e le “dita”, le quali hanno anche un “doppio snodo”, così da poter “prendere” le cose più facili, come ad esempio la “pianta”, il cui recupero è la missione di WALL · E nel film e che si può fissare alle “mani” tramite un axle Technic con pin on top.

Però...

Ebbene sì, per una volta c’è un però. Si diceva prima come la “testa”, una volta completata con i due “occhi”, risulta essere un po’ pesante. Un po’ troppo pesante rispetto al sistema di ancorggio scelto per fissarla al “collo”. La testa infatti si unisce al collo per tramite di un unico e solo Technic pin (il classico pin nero che si trova in decine e centinaia di pezzi in praticamente ogni set Technic) che va ad incastrarsi nel “foro” (hole in gergo) di un Technic liftarm.

DSC_1231DSC_1230

Risultato: resistenza alla rotazione praticamente pari a zero. Ergo, non appena la “testa” viene orientata con una minima inclinazione rispetto all’asse verticale, la stessa non fa altro che cadere immediatamente all’indietro (dalla parte del peso maggiore per essere precisi).

Questo difetto, del quale si sono accorti praticamente tutti quelli che hanno subito comprato e montato il set, ha scatenato una ridda di proteste nei confronti di LEGO. Nel mentre che la “folla urlante” si lamentava, Chris McVeight, uno dei più noti MOC-catori del panorama internazionale, progetta e pubblica un efficacissimo “rimedio”, che con pochi euro di pezzi aggiuntivi (rispetto a quelli inclusi nel set) e un montaggio alternativo di quelli invece inclusi, permette di realizzare un aggancio “testa”-“collo” perfetto, che consente di posizionare il crapone di WALL · E in davvero qualsivoglia posizione.

DSC_1222DSC_1223

DSC_1224DSC_1225

DSC_1226DSC_1227

DSC_1228DSC_1229

Qualche giorno fa, LEGO ha finalmente deciso di ritirare il set dal commercio e di riprogettare l’aggancio “collo”-“testa”, e una volta rimesso in commercio il set con la modifica, darà facoltà a chi avesse nel frattempo acquistato il set, di ricevere gratuitamente i pezzi necessari ad apportare la modifica, semplicemente chiamando il Servizio Clienti e rispondendo alle domande di verifica (prova di acquisto) che gli saranno poste dall’Operatore.

LEGO Ideas WALL E 21303 2

In realtà c’è poi un altro “Però…”, sicuramente molto meno “serio” del precedente e che riguarda i cingoli: non funzionano sulle superfici lisce!!! Per quanto questo “difetto” sia particolarmente noto agli appassionati dei set e delle MOC Technic, solitamente in questi set la rotazione delle ruote dentate poste all’interno dei cingoli permette comunque una certa “rotazione” dei cingoli. La particolare conformazione delle “gambe” di WALL · E invece, praticamente non lo fa muovere se la superfice su cui si trova è liscia. Per fortuna, grazie ai nuovi set Nexo Knight, LEGO introdurrà dei “gommini” che, incastrati nei fori dei cingoli, garantiranno la massima aderenza su tutte le superfici!


Confronta i prezzi per LEGO Ideas 21303 - WALL•E

WALL•E
LEGO Ideas 21303 - WALL•E
  • Modello: 21303
  • Anno: 2015
  • Pezzi: 677
  • Minifigure: -
Costruisci la versione LEGO® Ideas di WALL•E, con collo articolato, testa e braccia regolabili, mani "artiglianti", comparto apribile e cingoli funzionanti.
EUR 46,19 -8%
Presente in 6 negozi
shadow

Scritto da Francesco Frangioja

Appassionato costruttore e collezionista di LEGO® Technic, inganna il tempo tra una uscita di set e l’altra, costruendo LEGO® City, LEGO® Architecture e... non tutto si può svelare! Si occupa attivamente dell’organizzazione di Eventi e Mostre.

Potrebbe interessarti anche...