i-Brix: luce Wireless ai Mattoncini LEGO

Il progetto i-Brix su Kickstarter sta facendo molto scalpore tra i fan LEGO. L’idea è semplice ma rivoluzionaria: un sistema di mattoncini luminosi senza che ci sia la necessità di fili nè di batterie. Queste caratteristiche permettono di avere la massima libertà di costruzione e non pone limiti all’utilizzo di luci all’interno del modello.

Come di consueto il progetto verrà finanziato se raggiungerà la soglia di finanziamenti richiesta, fissata a $130.000; nel momento in cui scriviamo l’articolo la raccolta fondi è giunta a circa $20.000 donati da 180 sostenitori, e mancano 18 giorni alla data fissata, il 17 luglio 2015. Ricordiamo che la somma donata verrà effettivamente prelevata solo se verrà raggiunta la soglia totale.

https://youtube.com/watch?v=lJ9dcCeicK8

L’idea

Dalle parole del creatore, Dustin Culton: “i-Brix porta un nuovo livello di divertimento e funzionalità per i componenti di costruzione LEGO®. Mentre sviluppavo i-Brix, ero determinato a portare nuova “vita” in un prodotto che ho apprezzato per anni. LEGO® è un nome familiare per molti appassionati da decenni. i-Brix è un sistema di illuminazione wireless progettato per essere utilizzato con elementi costruttivi LEGO®.”

Una manciata di Lit Brix di i-Brix

Set LEGO Creator con 6 Lit Brix di i-Brix

“Questi piccoli mattoncini luminosi vi daranno la flessibilità e la libertà di mettere elementi luminosi nei modelli senza dover trovare un modo per nascondere i fili. E, poiché il sistema i-Brix è wireless, non sarà necessario preoccuparsi di sostituire le batterie in ogni singolo Lit Brix!”

“i-Brix è progettato per lavorare con la vostra collezione LEGO® esistente – la nostra piastra di base Power Plate e i Lit Brix lavoreranno in collaborazione con i mattoncini e pezzi esistenti, che vi daranno la flessibilità di usare tutti i componenti esistenti! E, per riferimento futuro, stiamo sviluppando funzionalità aggiuntive e altri Brix, che funzionano con il sistema i-Brix esistente.”

LEGO Fairy Kit con 3 i-BrixSet Disney® Frozen con (6) Lit Brix di i-Brix

“Ho passato gli ultimi cinque anni a cercare di trovare un modo per fare illuminare i mattoni più facile e conveniente – ho trascorso più di un anno solo per la ricerca di micro batterie che si adattassero all’interno di un mattoncino 1 × 1 (dimensioni esterne: 8mm x 8mm), ma che fornisse energia sufficiente per illuminare un LED per più di qualche ora. C’erano batterie al litio, batterie al nichel, batterie d’argento, batterie zinco e molti altri, ma semplicemente non hanno funzionato bene.”

Come funziona

Battery Powered BrickDustin ci racconta come funziona il sistema: “Il concetto è piuttosto semplice: inizialmente avrete bisogno di una piastra di alimentazione wireless che può essere posizionata sotto la superficie di costruzione. Dopodiche è sufficiente aggiungere le unità i-Brix e posizionarle sopra la piastra. Siccome l’energia à trasferibile attraverso le superfici di plastica,  può essere nascosta sotto le vostre piastre LEGO senza intaccare l’aspetto del vostro modello.”

“Non abbiamo inventato il concetto di energia senza fili – dobbiamo gran parte del merito di questa incredibile meraviglia a Nikola Tesla. Tuttavia, abbiamo affinato il processo per farlo funzionare su piccola scala. Quando si prende in considerazione quanto siano piccoli i ricevitori LED wireless, è semplicemente incredibile: è necessario montare un ricevitore wireless e il LED in uno spazio che è soltanto di 8mm quadrati!”.

Un esempio di Lit Brix utilizzato dalla base!

Perchè Kickstarter

“Stiamo portando i-Brix su Kickstarter per generare interesse e per dare uno slancio al progetto, in modo da poter predisporre una produzione di massa, che permetta a tutti voi di godere di i-Brix! Con i nostri pacchetti preconfigurati che dispongono di prezzi speciali di lancio, è possibile avere i-Brix ad un ottimo prezzo e di essere uno dei primi a possederlo. Abbiamo diverse opzioni di kit disponibili su Kickstarter, alcuni includono Piastre di Energia, Lit Brix e persino le Piastre Booster.”

A noi il progetto piace molto, e a voi?

ARTICOLI CORRELATI

CONDIVIDI