Il Gruppo LEGO Prende le Distanze dalle Dichiarazioni di JK Rowling

LEGO prende le distanze dalle ultime dichiarazioni fatte sulla comunità trans da da J. K. Rowling, l’autrice dei libri di Harry Potter.

JK-Rowling

J.K. Rowling, sui social, continua a far emergere la sua opinione riguardo la comunità trans e la classificazione dei sessi; tali dichiarazione hanno creato un bel po’ di scompiglio tra gli attivisti, i suoi fan e anche i membri del cast dei film Harry Potter.

Le polemiche hanno investito anche il Gruppo LEGO che comunque produce e vende prodotti inerenti al marchandise di Harry Potter. In risposta a tale richiesta, fatta da fan e curiosi sui social, l’azienda danese ha dichiarato che l’accordo societario è stato stipulato con la Warner Bros. e non con la stessa Rowling.

Oltre a ciò LEGO ha ribadito la sua posizione contro ogni tipo di discriminazione. Quotidianamente all’interno dell’azienda si porta avanti una mission che punta a ispirare i costruttori di domani a essere empatici, gentili e inclusivi, sia attraverso i prodotti che con i concetti trasmessi nei laboratori di gioco.

LEGO ha anche confermato che l’azienda sostiene le organizzazioni senza scopo di lucro che supportano i bambini LGBTQ+. Tra queste ci sono:

  • TRUE COLORS, un servizio nel Connecticut che lavora con agenzie di servizi sociali, scuole, organizzazioni e all’interno delle comunità per garantire che i bisogni dei giovani appartenenti alle minoranze sessuali e di genere siano riconosciuti e soddisfatti con competenza;
  • Diversity Role Models, che opera nel Regno Unito aiutando ad educare tutti i bambini  sull’importanza dell’inclusione e dell’empatia;
  • Albert Kennedy Trust, un’organizzazione che fornisce alloggio e sostegno ai giovani LGBTQ+.