LEGO Collabora con la Fondazione Ellen MacArthur per un’Economia Circolare

LEGO ha iniziato una collaborazione con la fondazione Ellen MacArthur che ha come obiettivo principale la riduzione degli sprechi e il riuso delle risorse. Questo processo, in termini tecnici, prende il nome di economia circolare.

LEGO-Ellen-MacArthur-Foundation

Il concetto di economia circolare e i prodotti LEGO vanno a braccetto: questi ultimi infatti sono molto resistenti e anche i primi modelli sono totalmente compatibili con i mattoncini che vengono lanciati attualmente, così che possono essere usati da differenti generazioni.

Per questo motivo LEGO ha deciso di sposare totalmente le ideologie che sono alla base della fondazione Ellen MacArthur, per preservare il nostro Pianeta e consegnarlo alle generazioni future.

La collaborazione si focalizzerà su 4 aree di attività:

  • potenziare l’economia circolare;
  • ispirare il design di giocatoli che si basano su tale principio;
  • aumentare i prodotti LEGO che possono entrare nel progetto;
  • far conoscere l’economia circolare ai bambini sotto forma di gioco e spingere loro ad attuarla.

A tal proposito Tim Brooks, Vice Presidente dell’area ambientale in LEGO dice che quando progettano i prodotti la loro attenzione è rivolta principalmente ai bambini, ciò include anche la salvaguardia delle risorse della Terra; per questo motivo sono orgogliosi di partecipare al progetto della fondazione Ellen MacArthur e favorire, con il loro contributo, un’economia circolare.

Joe Murphy capo del network della fondazione Ellen MacArthur è entusiasta di avere LEGO tra i loro sostenitori, più partner avrà questo progetto più sarà veloce una transizione verso un’economia circolare.

Come primo passo LEGO e la fondazione Ellen MacArthur a Ottobre organizzeranno un evento online per aiutare bambini e adolescenti a conoscere i principi dell’economia circolare attraverso i prodotti LEGO. Una delle iniziative che la multinazionale danese ha già intrapreso in questo senso si chiama LEGO Replay. Tramite tale progetto negli Stati Uniti è possibile donare costruzioni LEGO non più utilizzate a organizzazioni no profit per garantire a tutti i bambini l’accesso al gioco. Durante l’emergenza Covid-19 questo progetto ha promosso l‘apprendimento a distanza tra classi di prima elementare in aree svantaggiate degli Stati Uniti. A ogni studente sono state fornite scatole di mattoncini LEGO che potevano essere utilizzate per facilitare l’apprendimento online attraverso il gioco.