Il Marchio LEGO Ora è Riconosciuto in Cina: un Primo Passo contro Lepin

LEGO Group ha annunciato che il logo e il nome LEGO sono ora un marchio “riconosciuto” in Cina: potrebbe essere una vittoria storica e un primo passo contro i contraffattori.

Millennim Falcon UCS Lepin
La versione Cinese del Millennim Falcon UCS ad opera dell’azienda Lepin

Nel settembre 2016, LEGO Company ha iniziato la sua battaglia legale contro le aziende che producono imitazioni dei set che fanno parte del proprio catalogo, e ora grazie al riconoscimento del proprio marchio in Cina può agire più efficacemente contro le aziende che violano le norme sul copyright come la nota azienda di cloni LEGO cinesi Lepin.

Ecco il comunicato stampa ufficiale:

La Corte Superiore di Pechino ha emanato una sentenza all’inizio di quest’anno [22 luglio 2017] che riconosce il logo LEGO® e il nome LEGO come marchi commerciali “ben noti” in Cina. Il riconoscimento del marchio noto è una pietra miliare importante per ottenere una protezione più ampia per i marchi di fabbrica LEGO in Cina. Ciò significa che LEGO Group è ora in una posizione di forza per poter agire contro la violazione dei marchi LEGO, anche al di fuori della categoria giocattoli.

Peter Thorslund Kjær, Vice Presidente e responsabile degli affari legali di LEGO Group, ha dichiarato: “La sentenza della Corte Superiore di Pechino è molto importante per LEGO Group. Riflette il significativo sforzo e gli investimenti messi in atto dal marchio LEGO a tutela dei prodotti e dei consumatori cinesi e riduce ulteriormente il rischio che i consumatori in Cina siano ingannati quando vedono in futuro il logo o il nome LEGO. Siamo ora legalmente in una posizione migliore per agire contro la violazione dei marchi LEGO e la difesa del nostro portafoglio prodotti.

“Lo vediamo come riconoscimento del nostro status in Cina, come un marchio conosciuto e amato dai genitori e dai figli e apprezziamo il sostegno del governo e delle autorità cinesi per garantire la protezione continua sia di milioni di consumatori cinesi che del nostro marchio e logo.”

Il Gruppo LEGO protegge attivamente i suoi marchi a livello mondiale e ogni anno porta casi rilevanti nei tribunali per assicurare che i consumatori possano sempre fidarsi del fatto che un prodotto con il logo LEGO o con il caratteristico design LEGO sia autentico.

“Dal 1932 il nome LEGO e il logo LEGO sono stati una garanzia di elevati standard di sicurezza e di qualità. Siamo impegnati a fare ciò che serve per proteggere i bambini e assicurare ai genitori che quando un prodotto presenta un logo LEGO offra la migliore qualità, oltre ad essere divertente da giocare. Continueremo ad agire in tutto il mondo quando vedremo tentativi di ingannare i consumatori e la violazione dei nostri marchi e dei diritti d’autore “, ha dichiarato Thorslund Kjær.

Quello che i consumatori possono fare per garantire un’autentica esperienza LEGO:

  • Cercare il logo LEGO e il nome LEGO sul prodotto
  • Cercare il nome LEGO sui mattoni all’interno della scatola. Ogni pezzo LEGO autentico ha il nome LEGO stampato.

Che cosa rende i prodotti LEGO unici:

  • Tutti i pezzi LEGO fatti dal 1958 si uniscono insieme perfettamente.
  • Ogni pezzo deve passare test approfonditi per garantire la durata e la potenza dell’aggancio, nonché i requisiti di sicurezza fisici.
  • Tutte le materie prime utilizzate per la fabbricazione di mattoni LEGO sono accuratamente testate per garantire che soddisfino i più severi requisiti globali per la sicurezza.

Fonte: TheBrickFan.

ARTICOLI CORRELATI

  • Davide Vezzoli

    Mi chiedo, però, come si agirà per i set che LEGO ha ritirato. I set di Scooby doo per esempio. LEGO non li vende più, quindi dovrebbe essere la società HANNA & BARBERA a chiedere eventuali risarcimenti sui diritti per la violazione del copyright. A meno che LEGO abbia un contratto pluriennale con A&B… Ma nel caso che il contratto non sia in essere, Lepin o chi che sia può essere “attaccato” legalmente solo da chi detiene i diritti del prodotto giusto? LEGO non producendo più quei set non avrebbe interesse, almeno monetariamente, a contrattaccare un clone….